De Falco espulso dal M5S dichiara: "Noi senatori non conoscevamo neanche la manovra, ringrazio chi mi sta vicino" - BlogItalia.News

De Falco espulso dal M5S dichiara: “Noi senatori non conoscevamo neanche la manovra, ringrazio chi mi sta vicino”

Dopo l’espulsione dal M5S, Gregorio De Falco critica e attacca il Movimento

“Credevo che ci fosse uno spazio di democrazia che deve esserci in ogni partito politico, come afferma l’articolo 49 della Costituzione. E perché io non ho fatto alcun danno al Movimento”, rivendica il comandante, assai critico sul decreto sicurezza e sulla legge di bilancio. “Nessuno di noi in Senato aveva alcuna cognizione sul contenuto della manovra e dunque non potevo che astenermi”. De Falco parla di “deriva illiberale” e di scelta “gravemente sbagliata”. Non sa ancora se dovrà pagare una penale e se ci sarà spazio per fare ricorso, come minacciato invece da Elena Fattori, altra dissidente su cui pende ancora la spada di Damocle dei probiviri di Di Maio.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione Movimento 5 Stelle, espulso il senatore Gregorio De Falco, ma non è il solo

De Falco ringrazia chi gli sta vicino

“Vorrei ringraziarvi di cuore perché, nonostante il provvedimento severo adottato nei miei confronti, sono stato circondato da affetto e numerosi consensi che mi spronano a continuare su questa strada, coerente con i principi fondanti e le finalità del Movimento, e nel rispetto della democrazia costituzionale”. Lo scrive, augurando buon anno ai suoi follower, il senatore Gregorio De Falco, espulso ieri dal M5S.

Segnala a Zazoom - Blog Directory