Movimento 5 Stelle, cresce il numero delle lamentele contro Salvini, adesso anche De Falco - BlogItalia.News
Italian Coast Guard Capt. Gregorio De Falco salutes as he arrives on the Tuscan Island Isola del Giglio, Italy, Sunday, Jan. 13, 2013. De Falco was heard ordering the captain, who had abandoned the ship with his first officers, back on board to oversee the evacuation. But Capt. Francesco Schettino resisted the order, saying it was too dark and the ship was tipping dangerously. Survivors of the Costa Concordia shipwreck and relatives of the 32 people who died marked the first anniversary of the grounding Sunday. (AP Photo/Gregorio Borgia)

Movimento 5 Stelle, cresce il numero delle lamentele contro Salvini, adesso anche De Falco

Luigi Di Maio, cresce la fronda M5s di Roberto Fico

La fronda s’ingrossa. Luigi Di Maio, a parole, ha difeso Matteo Salvini sul caso Diciotti (“I respingimenti non si fanno coi modi gentili”) ma la verità è che nel Movimento 5 Stelle intorno a Roberto Fico si stanno radunando di nuovo tutti i malpancisti e i grillini tendenti a sinistra, che vedono come fumo negli occhi la politica della tolleranza zero sull’immigrazione.

C’è Fico, appunto. Poi Barbara Lezzi, ministra del Sud. Un fedelissimo di Di Maio come Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari Regionali, ha fatto muro intorno al leader. A grandi linee, dunque, i governativi pentastellati (con qualche eccezione) contro i parlamentari decisamente più liberi e svincolati dai delicatissimi rapporti di forza nell’esecutivo. Come ricorda il Giornale, la senatrice Elena Fattori ha parlato addirittura di “politica degli scudi umani indegna di un paese civile”, tirando addirittura in ballo il nazismo e i tedeschi “che eseguivano gli ordini” su Facebook. Paola Nugnes, tra le più vicine a Fico, è stata tra le prime a esporsi contro la Lega. e le ha fatto eco pure Gregorio De Falco, senatore e ufficiale di Marina militare: “Sotto il profilo umano non è degno di un Paese civile e di uno Stato di diritto lasciar permanere questa situazione”. Secondo il deputato Luigi Gallo, poi, Salvini “alimenta odio”. Un malumore avvertito a Roma e anche nei Movimenti “locali”, dalla Sicilia a Roma. Lo sbarco dei migranti della Diciotti ha solo attenuato le lamentale, pronte a riesplodere più forti alla prossima occasione.

 

FONTE: https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13372319/luigi-di-maio-fronda-m5s-roberto-fico-barbara-lezzi-contro-matteo-salvini-migranti-alimenta-odio-diciotti.html

Segnala a Zazoom - Blog Directory