Nino D'Angelo contro Salvini e la Lega: "Prima noi meridionali eravamo trattati come gli immigrati" - BlogItalia.News

Nino D’Angelo contro Salvini e la Lega: “Prima noi meridionali eravamo trattati come gli immigrati”

Nino D’Angelo senza peli sulla lingua si proclama antirazzista e parla contro Salvini e la Lega

Nino D’Angelo come De Magistris e Orlando. In una intervista a Repubblica il cantante napoletano si è scagliato contro la politica sull’immigrazione di Matteo Salvini, accusando il ministro dell’Interno di fare la voce grossa con i “migranti” e di tergiversare nel contrastare il razzismo degli ultras. “Sono antirazzista da quando sono nato”, ci ha tenuto subito a mettere le cose in chiaro l’autore di Nu jeans e na maglietta, “questo ministro che chiude i porti ai migranti e lascia aperte le curve ai razzisti si commenta da solo. D’altra parte, di cosa ci meravigliamo? È lo stesso che cantava “Vesuvio, lavali col fuoco”, spiega ricordando l’episodio dei cori anti napoletani lanciati dal leader leghista ad una festa di partito anni fa.

 

Il cantante partenopeo arriva a paragonarsi al calciatore azzurro Koulibaly definendosi anche lui “vittima di razzismo”. “So come ci si sente”, insiste D’Angelo, “negli anni ’80, in tante parti del Nord, trattavano noi meridionali come oggi vengono etichettati i migranti. Ed è assurdo che negli stadi si debbano ascoltare anche certi cori contro una città, contro un popolo. Le parole sono importanti, vanno usate con cautela”.

LEGGI ANCHE: VIDEO – Roma 3 Indiani picchiano a sangue un uomo per rubare il telefonino

 

E anche la Lega, nonostante ormai sia un soggetto nazionale, è ancora quella che “voleva dividere l’Italia”. Per D’Angelo “ha cambiato tante posizioni, adesso è tutto tarallucci e vino. Però mi viene da pensare che il suo pensiero sia sempre lo stesso. Non si chiama più Lega Nord, bensì solo Lega. Eppure la sua natura resta quella“. Infine l’accusa di “vigliaccheria” nei confronti dell’attuale ministro dell’Interno: “Evidentemente è più facile mostrare severità contro 49 persone, fra le quali donne e bambini, che si trovano in mezzo al mare. Ma non mi stupisco, sono anni che Salvini delegittima il Sud. Basta fare un giro in internet, ci sono i filmati che lo riprendono mentre intonava quei cori”.

CLICCA QUI E GUARDA IL FAMOSO VIDEO RAZZISTA CONTRO I NAPOLETANI CANTATO DA MATTEO SALVINI

Potrebbe interessarti anche:

Segnala a Zazoom - Blog Directory